Immagini della mostra / Cosa è per te una piazza? / Eventi e notizie da Piazza dell’Immaginario / 虚幻广场
PUBBLICAZIONE / ARCHIVIO

Bleda y Rosa, Burriana, dalla serie Cámpos de fútbol, 1993. Stampa su PVC, cm. 380 x 454

Bleda y Rosa, Burriana, dalla serie Campos de fútbol, 1993, Piazza dell’Immaginario, Prato

Piazza dell’Immaginario è un progetto che nasce dal bisogno di migliorare uno dei quartieri della città di Prato. Un miglioramento che richiede una riflessione urgente su uno spazio dove sono condensati in una piccola superficie un’ampia diversità di culture, realtà, ambienti socioeconomici, interessi e necessità, che continua dando un nome, un titolo, che è allo stesso tempo un toponimo e che prosegue ripulendo pareti, collocando panchine e piantando dei fiori, fino ad arrivare a stabilire una comunicazione fra le persone che abitano nel quartiere, superando le barriere che si sono erette nella quotidianità, proponendo un modello di ascolto basato sull’impossibilità di trovare un unico e corretto modo di soluzione. Lo strumento che Piazza dell’Immaginario usa è di nuovo l’arte.

The Piazza dell’Immaginario project is predicated on a need to improve one of Prato’s districts. An improvement that first of all calls for an urgent rethinking of the reality of a space that is home to a wide diversity of cultures, realities, socioeconomic situations, interests and needs in a small area; the second step was to give it a name or title that would also serve as a new toponym; and then proceed by revamping the collective urban space, intervening by means of small gestures that could range from painting walls, placing benches for sitting on or planting flowers, with the idea of gradually forging bonds between the inhabitants of the neighbourhood, breaking down the barriers that have been erected in day-to-day life, and introducing a model of listening that accepts the impossibility of ever coming up with one single solution that is both fair and correct. And, once again, the tool used by Piazza dell’Immaginario is art.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento